Vai al contenuto

Alice di sogno in sogno

25 giugno 2020


Questo graphic novel ha una firma italiana ma arriva dall’America, è infatti stato pubblicato dalla casa editrice californiana Boom! Studios e portato poi in Italia da Bao nel 2019.
Giulio Macaione è un fumettista catanese, di stanza a Bologna, all’attivo un altro titolo per Bao, Basilicò.
La mano che lo ha illustrato è quella di Giulia Adragna, un’illustratrice esordiente che ha chiare influenze Disney e Manga nel suo stile. Colori accesi, personaggi dai grandi occhi espressivi, per uno stile che farà impazzire gli adolescenti.
La protagonista, Alice, è una ragazzina con un potere speciale: vede i sogni delle persone che le dormono accanto. Questo potere non è così bello come potrebbe sembrare, perché immagini del passato la tormentano, qualcosa che non riesce ad afferrare ma che la angoscia nel profondo. A scuola è bullizzata e la notte non riposa… Ma è solo quando i suo migliore amico Jamie cade in coma dopo un incidente, che Alice decide di affrontare i suoi demoni ed entrare nei sogni di Jamie per riportarlo indietro.
Questa graphic attinge al tema del sogno, del sonno, dell’inconscio, andando a porre luce su quelle che sono per eccellenza le nostre zone d’ombra più oscure e segrete. Come nella migliore tradizione freudiana, i traumi passati tornano, è proprio il caso di dire, a galla. Le colpe dei padri (o delle madri) ricadono sui figli, che lottano per conquistare il proprio diritto ad una vita felice, costruendosi la propria strada e virando il corso del destino con la forza del proprio agire nel presente.
La figura adulta, nel fumetto, spazia tra fragilità e meschinità che si oppone a potenti personaggi che sostengono l’adolescente nella sua crescita e, cosa ancor più necessaria, lo ascoltano e gli danno fiducia. Non è solo il testimone negativo che viene passato a questi ragazzi.
Un importante messaggio viene lasciato loro in eredità: Con i giusti strumenti si può arrivare ovunque. Come Orfeo ed Euridice si può risalire dal mondo delle ombre fino alla luce, che i colori di Giulia ci aiutano a vedere, esplodendo sul finale come un raggio di sole in pieno viso.

No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: